Il beachwear fa tendenza

| | Comments (0)
Moda Mare

MI Milano Prêt-à-Porter apre dal 24 al 27 settembre alla moda mare.

La moda mare sta diventando sempre più protagonista delle nuove proposte in ambito fashion.
Negli ultimi anni, costumi da bagno e fuori acqua tipo parei, copri-costume e prendisole, sono sempre più spesso accolti dalle boutique di abbigliamento high end e si stanno trasformando in capi molto chic, da indossare non solo sulla spiaggia.

Recenti trend testimoniano, infatti, che il confine tra moda sulla battigia o urban si sta assottigliando.

La moda mare punta sempre più su prodotti di alta gamma, raffinati, ricercati nei particolari, possibilmente intercambiabili, in grado di garantire un altissimo livello qualitativo, spesso frutto di un lavoro di ricerca molto accurato sia sui tessuti che sui modelli che sul fitting.

Così il beachwear, quest'anno per la prima volta, sbarca a MI Milano prêt-à-porter, una delle più importanti manifestazioni del settore.

Dal 24 al 27 settembre 2010 i padiglioni del Portello di fieramilanocity diventeranno, infatti, cornice espositiva, oltre che di abbigliamento e accessori, anche delle collezioni mare e leisure di fascia alta e altissima.

La scelta di aprire al settore è stata indotta dall'ottimo andamento del comparto: il segmento beach nel corso del 2009 ha riportato, infatti, incrementi di fatturato, soprattutto nel terzo e quarto trimestre dell'anno, pari a un +3,8% rispetto allo stesso periodo del 2008 (dati sito Nielsen).

All'interno dei padiglioni, vicino a nomi consolidati come Parah, La Perla, Miss Bikini e Pierre Mantoux, si affiancano marchi meno noti, come ad esempio Collections de Charme.

I modelli proposti virano dal glamour più acceso a capi più sobri, spesso espressione di una rinnovata filosofia etica.

Collections de Charme, un brand a km zero, prodotto nel comasco con una logica di bien vivre e bien être, per esempio, propone costumi con applicazioni gioiello realizzate manualmente e staccabili, all'occorrenza, per essere trasformate in monili da dito o da polso.

Anche per Gregori Piazzalunga, patron dello storico marchio, il costume diventa un capo da mostrare, non solo da indossare.

La nuova linea di Parah, battezzata Parah Online Urbanwear, rivede il concept del "costume da bagno": in esposizione costumi che fungono da sottogiacca, il bikini accessorio e coordinato, con punte di diamante poste in una miscellanea di capi dalle diverse funzioni d'uso, ma comunque idonei a comporre outfit completi.

La ricerca sul prodotto diventa un aspetto chiave della produzione ed è equiparata a quella effettuata su un capo d'abbigliamento maschile o femminile, come evidenzia l'ultima collezione di La Perla, che conferma la consueta capacità della griffe di esaltare la femminilità e la sensualità della donna con classe ed eleganza. Nella collezione si alternano soutache decor effetto pelle o cordoncino tropicale, a pattern ispirati alla pittrice brasiliana Beatrice Milares e alle prodezze della linea Exclusive, con una tecnica capace di riprodurre la pelle di pitone attraverso il gioco di paillettes policrome.

In casa Miss Bikini la linea "cross over" si chiama Luxe e viene già distribuita nelle boutique di abbigliamento, tramite corners dedicati, accanto al dettaglio tradizionale. Un tripudio di charme e sensualità per una donna che non intende rinunciare alla qualità e al glamour.

La griffe Pierre Mantoux sceglie, invece, per i suoi capi, la via della sobrietà senza troppi eccessi o particolari appariscenti, come paillettes, lustrini e applicazioni. Al contrario, ripone una forte attenzione sulla qualità di confezione e dei materiali, oltre che alle "garanzie" che un brand ad alto livello deve essere in grado di esprimere.

In definitiva, la scelta di aprire Milano prêt-à-porter con il claim "Il beach fa moda" ha tutte le carte in regole per essere una scelta quanto mai azzeccata.

La moda mare rappresenta, infatti, soprattutto in tempi di crisi, un modo per potersi vestire con classe, acquistando capi griffati di alta gamma senza dover spendere capitali.

Per questo motivo l'accresciuta "sete" in questo settore di prodotti griffati rappresenta per i produttori un'ottima opportunità per diversificare l'offerta e incrementare le vendite.

Per contro si assiste all'esigenza di rivedere l'approccio distributivo, evidenziato dai dati delle vendite per canale, prevedendo un più massiccio inserimento della moda mare nelle boutique, accanto all'abbigliamento tradizionale, con corner dedicati.

Evoluzione che ci si augura di accelerare inserendo questo comparto in una delle più importanti vetrine del settore Fashion.


Regole per commentare gli articoli
L'immediatezza della pubblicazione dei commenti non utilizza filtri preventivi e pertanto chi invia il proprio messaggio è il reale e l'unico responsabile del contenuto e delle sue sorti.

Prima di intervenire nel blog è utile sapere che non sono consentiti messaggi:

  • - privi di indirizzo email
  • - anonimi (cioè senza nome e cognome) ma puoi utilizzare uno pseudonimo
  • - pubblicitari
  • - con linguaggio offensivo
  • - che contengono turpiloquio
  • - con contenuto razzista o sessista
  • - il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, etc.)

    La redazione potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi. La redazione non potrà essere ritenuta responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

    Invia il tuo commento

    (Se non hai mai scritto su questo blog, il tuo commento dovrà essere approvato dalla redazione. Ti ringraziamo per l'attesa.)

    Accedi al blog per commentare questo articolo oppure lascia un tuo commento senza effettuare la registrazione cliccando direttamente su comment anonymously.

    Ti ricordiamo che i messaggi anonimi (senza nome e cognome) saranno cancellati.




    Informativa art. 13 D.lgs. 196/2003
    Desideriamo informarti che il Decreto legislativo n. 196/2003 prevede la tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali. Secondo la normativa indicata, tale trattamento sarà improntato ai principi di correttezza, liceità e trasparenza e di tutela della tua riservatezza e dei tuoi diritti. Ai sensi dell'art.13 del D.lgs. n.196/2003, ti forniamo, quindi, le seguenti informazioni:

  • i dati da te forniti verranno trattati esclusivamente per finalità concernenti l'attività informativa del blog
  • il conferimento dei dati è facoltativo e l'eventuale rifiuto a fornire tali dati non ha alcuna conseguenza
  • i dati da te forniti non saranno oggetto di diffusione
  • Creative Commons License

    This blog is licensed under a Creative Commons License

    Technorati


    November 2011

    Sun Mon Tue Wed Thu Fri Sat
        1 2 3 4 5
    6 7 8 9 10 11 12
    13 14 15 16 17 18 19
    20 21 22 23 24 25 26
    27 28 29 30      

    About this Entry

    This page contains a single entry by Roberta Masi published on September 21, 2010 9:44 AM.

    Viaggio nella città fantasma. L'Aquila un anno dopo il terremoto was the previous entry in this blog.

    Mandala? Non solo per bambini is the next entry in this blog.

    Find recent content on the main index or look in the archives to find all content.

    Tag Cloud